mercoledì - 26 luglio 2017

Incarichi PO Comune di Catania e la solita opaca “trasparenza” comunale

Lo scorso 3 luglio, con una determina dirigenziale, è stato conferito l’incarico di PO Sviluppo e Promozione  Turistica al funzionario del Comune sig.ra rag. Grazia Bartilotta, valido fino al 23 gennaio 2020. Ma il cv del funzionario in questione non compare da nessuna parte e quindi non è possibile verificare l’attinenza tra la formazione del dipendente e i requisiti richiesti. L'unica cosa che si sa è che si tratta della mamma di un consigliere comunale, ma questo naturalmente non c'entra nulla

Confcommercio, Agen si dimette da presidente della Sicilia: “Tutto previsto, sono sereno”

Una notizia giunta quasi come un fulmine a ciel sereno dopo la nostra intervista della settimana scorsa in cui il presidente dell'associazione dei commercianti più importante, Pietro Agen, aveva parlato di una ricomposizione delle posizioni in giunta, con gli altri presidenti territoriali, a pochi mesi dalle elezioni per il nuovo presidente. "Confermo tutto -risponde a Sudpress- è stata una decisione presa di comune accordo con il presidente etneo Riccardo Galimberti, per correttezza. Lunedì prossimo sarò impegnato, in un modo o nell'altro, con la nascita della Camera di Commercio del Sud Est e l'accorpamento di Catania, Siracusa e Ragusa e a Confcommercio Sicilia sono a fine mandato. Potevo rimanere, avevamo i numeri ma ho scelto così. Al mio posto adesso ci sarà il mio vice Pino Pace fino alla nuova assemblea elettiva, io sono molto sereno, alla fine ci siamo anche abbracciati e baciati"
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Aeroporto: apre punto vendita con nuovo personale e gli ex lavoratori restano a casa

Ancora nulla di fatto per i 18 lavoratori dell'ex punto vendita Airest dell'aeroporto che dovrebbero transitare alla ditta che ha vinto l'appalto per la gestione degli stessi spazi, la "Pomozione e Sviluppo Sicilia". In base a quanto stabilito nel corso della riunione di fine giugno in prefettura, alla presenza della Sac,  la società che gestisce l'aeroporto Fontanarossa a garantire l'operazione, la nuova ditta avrebbe dovuto assorbire i lavoratori,  ormai da qualche anno senza lavoro, così come previsto dal bando di gara per la gestione dei punti ristorazione
array(2) { [0]=> string(7) "Cronaca" [1]=> string(8) "Politica" }

RICATTO AL CONSIGLIO COMUNALE

Ci risiamo. L'anno scorso il consiglio comunale di Catania ha dovuto approvare il rendiconto all'ultimo minuto sotto la minaccia che in assenza sarebbero saltati stipendi e servizi essenziali, in realtà già pagati utilizzando i 52 milioni sottratti nottetempo alla AMT in liquidazione (procedimento penale archiviato da procura e GIP con motivazioni ancora ignote all'opinione pubblica). Quest'anno è la stessa storia. Anzi peggio. E si rischia che qualcuno pensi alla violazione dell'art. 338 del codice penale: "Minaccia ad un corpo politico per turbarne comunque l'attività, da 1 a 7 anni di reclusione."
array(3) { [0]=> string(7) "catania" [1]=> string(9) "mobilità" [2]=> string(9) "Reportage" }

In giro per Catania in Amt, racconto di una ordinaria giornata di caos

Pochi autobus, lunghe attese sotto il sole, sovraffollamento e niente aria condizionata: questa la situazione dei mezzi pubblici nel capoluogo etneo che desta indignazione tra cittadini esasperati per essere costretti a passare estenuanti ore ad attendere e Sudpress lo ha constatato direttamente
array(1) { [0]=> string(11) "Università" }

Università: il TAR riapre la procedura di nomina del direttore generale

Per arrivare alla nomina di Candeloro Bellantoni, insediatosi il 1 luglio, era stata costituita una commissione che secondo il TAR di Catania non ha operato correttamente. Accolto il ricorso presentato dall'ex direttore generale Lucio Maggio che era stato escluso dai colloqui. L'Ateneo proporrà ricorso al CGA. E nel frattempo l'Università ha un Direttore Generale o no?
array(2) { [0]=> string(8) "Ambiente" [1]=> string(15) "Senza categoria" }

Condizioni shock all’oasi del Simeto: ormai puliscono i cittadini!

A pulire sono solo cittadini volontari che per amore dell'ambiente danno il loro contributo come possono, mentre da parte degli organi competenti continua il silenzio. La riserva naturale è di circa 2000 ettari e solo con una zona pulita e sorvegliata in via Rovetto, a un centinaio di metri dal lago Gornalunga. Il resto? Discariche ovunque, amianto e spazzatura che compromette la vita delle tartarughe. Sudpress aveva già trattato la questione a seguito della segnalazione di un cittadino che si era imbattuto in micro discariche, ma abbiamo deciso, con il suo aiuto, di capire cosa c’è realmente nelle altre zone dell’Oasi FOTO E VIDEO SHOCK DELLA STRADA CODA VOLPE
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Via Santa Filomena: l’assessore Di Salvo smentisce le dichiarazioni di Musumeci

Sudpress ha raccolto l'insofferenza di Alberto Musmeci, gestore di uno dei locali storici di via Santa Filomena, che lamenta ritardi nell'attuazione del progetto di riqualificazione della caratteristica stradina epicentro della movida chic catanese. Con una mail "congiunta", che riportiamo integrlmente, gli rispondono l'assessore Salvo Di Salvo ed i commercianti Enzo Cannizzo e Mario Fontanarossa: per loro va tutto bene. 

array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Nozze in casa SUDPRESS: auguri a Mario Indovina e Martina Ronsisvalle

Ieri, nella chiesa di Santa Maria dell'Idria a Viagrande, padre Ignazio Mirabella ha unito in matrimonio Mario Indovina, vice presidente della società editrice di questa testata, con la bellissima Martina Ronsisvalle. Ai due giovani sposi, ai genitori di Mario, Sandro e Chiara, nostri carissimi amici, ed a quelli di Martina, Nino ed Anna Maria, gli auguri più affettuosi di un futuro sereno e laborioso da parte di tutta la famiglia del giornale.
array(1) { [0]=> string(5) "Sport" }

Il catanese Paolo Pizzo campione del mondo di spada

Paolo Pizzo fa sembrare tutto troppo semplice. Si laurea Campione del Mondo nella prova di spada superando l’estone Novosjolov 15-14 e bissa il successo conquistato nella sua Catania, ai Mondiali del 2011.
array(1) { [0]=> string(7) "catania" }

Progetto via Santa Filomena: tutto fermo e commercianti gabbati

Il progetto per riqualificare e abbellire la stradina ormai considerata al centro della nuova movida catanese, pensato e finanziato dagli stessi esercenti, dopo l'incontro di inizio maggio con gli assessori Salvo Di Salvo e Nuccio Lombardo, si è arenato. Verrebbe da dire ma dov'è la novità? A Catania ormai si sa, i tempi della "burocrazia" ma quelli ancora più biblici della politica che chiacchiera ma non agisce sono arcinoti. E così, nonostante il costo zero per il comune, e le solite rassicurazioni su quel poco che gli esercenti avevano richiesto, cioè più controllo e chiusura della via da entrambi i lati, stiamo ancora una volta a registrare l'ennesimo fallimento di una bella iniziativa!
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

Sequestro petrolchimico: da anni dal territorio si alza il disperato grido di dolore

I sequestri operati degli impianti petrolchimici da parte della procura di Siracusa riaprono la partita contro interessi che hanno sempre prevalso sul buon senso e persino sulla salute degli abitanti. L'intervento, precedente ai sequestri, di Mara Nicotra, ricercatrice ambientale ed attivista del movimento Alternativa Libera.
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

A Catania il progetto Liv.In.G: “Sicilia terra di cultura”

Mettere a sistema e coordinare le realtà contemporanee per favorire l'internazionalizzazione dello spettacolo dal vivo e attraverso questo sviluppare anche il turismo. E' quanto emerso da “Sicilia, terra per la cultura – Artisti a confronto e ambasciatori di cultura in Sicilia e nel mondo”, l'incontro che si è svolto oggi a Catania, da Zo Centro Culture Contemporanee. 
array(1) { [0]=> string(8) "Speciale" }

Altro mare negato, divieto di balneazione davanti la stazione di Catania

Cattive notizie per i bagnanti che frequentano il mare antistante la stazione centrale di Catania. Il Comune ha disposto il divieto temporaneo di balneazione proprio nella zona, a seguito delle analisi effettuate dall'Asp di Catania che hanno rilevato il superamento dei valori normali di "Escherichia Coli" ed "Enterococchi" tale da compromettere la "salute pubblica e privata"
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

Disastro Amt: dimesso consigliere Iozzi alla vigilia dell’approvazione dei bilanci

Questo è sicuramente un abbandono, non ce ne voglia il presidente Lungaro sempre pronto a rettificare non si capisce cosa qundo i fatti confermano quello che sosteniamo da tempo. L'Amt è sempre più nel caos. Claudio Iozzi, nominato appena due mesi e mezzo fa dal sindaco Bianco, si è dimesso. Il commercialista palermitano di 47 anni, inspiegabilmente ha lasciato l'incarico facendo così crollare il vertice dell'azienda di trasporto pubblico locale dopo le annunciate dimissioni del presidente Carlo Lungaro, che proprio qualche giorno fa, in Commissione consiliare Bilancio aveva comunicato di andare via
array(1) { [0]=> string(7) "catania" }

Gli innumerevoli viaggi del sindaco Bianco: i risultati per Catania sono sotto gli occhi di tutti

Una cifra vicina ai 60.000 euro, o poco meno. Questo il costo finora degli innumerevoli viaggi in Italia soprattutto, ma anche all'estero, del sindaco di Catania durante i 4 anni del suo mandato, senza contare i restanti mesi del 2017 e quelli del 2018 fino a nuove elezioni. Ufficialmente spese sostenute e messe a bilancio, per svolgere missioni istituzionali, su argomenti importanti, a volte fondamentali per la città, mai cui risultati sono evidenti e sotto gli occhi di tutti!
array(2) { [0]=> string(7) "Cronaca" [1]=> string(11) "Giudiziaria" }

Omicidio Valentina Salamone, in aula il tenente che smentì l’ipotesi del suicidio

Il giudice Maria Concetta Spanto della Corte d'Assise di Catania ha ascoltato la testimonianza del tenente del nucleo operativo dei Carabinieri di Paternò, all'epoca dei fatti, Luca Beraldo, nel processo che vede imputato Nicola Mancuso. L'avvocato della famiglia Salamone, Dario Pastore: "L'unica attività investigativa sulla morte di Valentina si è svolta dal 29 luglio al 3 agosto 2010, dopodiché tutto si è fermato"
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

Regolamento Dehors: ancora una seduta a vuoto, e i cittadini pagano!

Seconda seduta del Consiglio comunale con unico ordine del giorno lo spinoso regolamento Dehors, stavolta seduta-lampo di cinque minuti. Uno scandalo se si considera che ancora non si sa quando si potrà arrivare ad una soluzione e il tutto per stabilire come devono essere tavoli, sedie, ombrelloni fuori dai bar e ristoranti. Importante sicuramente per l'ordine e il decoro cittadino ma la città soffre problemi molto più seri e stare giorni e giorni su questi argomenti senza concludere nulla sembra davvero un insulto al buonsenso!
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

AMT: Lungaro replica a Sudpress, ma conferma che se ne va

Pubblichiamo in allegato  e in calce la replica del presidente Lungaro e la risposta del nostro direttore Michela Petrina
array(1) { [0]=> string(8) "Speciale" }

Camera Commercio, Agen a Sudpress: “E’ il momento di fermare la falsa antimafia”

La vicenda della Super Camera di Commercio del Sud Est con l'accorpamento di Catania, Siracusa e Ragusa si avvia, speriamo, al suo ultimo atto con l'insediamento dei 32 consiglieri camerali giorno 31 luglio prossimo alle 10.30. A convocarli l'assessore alle attività Produttive e vicepresidente della Regione Mariella Lo Bello che, dietro la diffida di un gruppo di loro dopo il via libera della Conferenza Stato Regioni, ha inviato finalmente la tanto attesa lettera. Ne abbiamo parlato con il presidente in pectore della Super Camera Pietro Agen, presidente di Confcommercio Sicilia, che rompe con Sudpress il suo lungo silenzio, su tutto. Le irregolarità e i falsi? "Li dimostrino davanti alla magistratura e in ogni caso i numeri a nostro favore sono abbondantemente oltre quelli utili" VIDEO INTERVISTA
array(1) { [0]=> string(10) "Editoriale" }

La nave dei mercenari antimigranti in arrivo a Catania: la città bella si mobilita

Maurizio Caserta di Mediterraneo Sicilia Europa e Sebastian Intelisano della Comunità di Sant'Egidio rilanciano l'appello per non assistere inermi a quello che si preannuncia come un oltraggio alla cultura siciliana dell'accoglienza e del rispetto dei diritti umani. Sullo sfondo il profilarsi di un nuovo business internazionale collegato al crescere delle pulsioni razziste che vorrebbero impedire con la violenza fascista i flussi migratori: E ARRIVANO I MERCENARI. immagini di Francesco Nicosia.
array(1) { [0]=> string(11) "Giudiziaria" }

Tangenti Aci Catena: Maesano e Barbagallo condannati a 4 anni di reclusione

L'ex sindaco Ascenzio Maesano e l'ex consigliere di Acicatena, Orazio Barbagallo, sono stati condannati a 4 anni di reclusione per corruzione e al risarcimento danni per il comune catenoto, costituitosi parte civile nel processo. I due politici, inoltre, sono stati interdetti in modo perpetuo dai pubblici uffici e non potranno contrarre con la Pubblica Amministrazione per tutta la durata della condanna. Questa è stata la decisione emessa dal giudice Sammartino del Tribunale di Catania nel corso dell'ultima udienza del processo svoltosi con rito abbreviato
array(2) { [0]=> string(7) "Cronaca" [1]=> string(5) "Sport" }

Lo sport catanese perde il suo “Vichingo”, si è spento a 70 anni Franco Di Maura

Lo storico protagonista delle più prestigiose stagioni del rugby catanese, colonna della più gloriosa Amatori, aveva compiuto 70 anni lo scorso 16 luglio e l'ultima apparizione ad un evento sportivo, il memorial Francesco Scuderi. Giovedì alle 10 il saluto della città in cattedrale.
array(2) { [0]=> string(11) "carabinieri" [1]=> string(7) "Cronaca" }

Totò Riina, individuato il “tesoretto” occulto della famiglia

Non c'è scampo per i mafiosi. I Carabinieri del R.O.S. coadiuvati da quelli del Comando Provinciale di Palermo e Trapani, stanno dando esecuzione in queste ore al sequestro di  beni  nei confronti del capo di cosa nostra, Salvatore RIINA, attualmente detenuto al 41 Bis, e del suo nucleo familiare per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro. Sequestrata anche la villa di Mazara del vallo in cui si nascondeva il boss da latitante. Sequestrati 3 società e 38 conti correnti nella disponibilità della moglie Ninetta Bagarella e dei figli del capo di Cosa Nostra. Sequestrato anche il terreno di un Santuario.
array(2) { [0]=> string(8) "Ambiente" [1]=> string(7) "catania" }

Oasi del Simeto? No, Oasi dei rifiuti

Da luogo tutelato a terra dei veleni e d’illegalità, questo è quello che continua ad essere l’Oasi del Simeto ancora oggi dopo 30 anni di gestione da parte della provincia regionale e a soffrire di tanti problemi: dai mucchi di spazzatura agli ettari bruciati dagli incendi fino ai villaggi abusivi. Recentissima è la segnalazione di un cittadino che ha denunciato a Sudpress la presenza di montagne di sacchi di spazzatura proprio nel cuore dell’oasi FOTO E VIDEO

In evidenza

array(1) { [0]=> string(8) "Politica" }

Sicilia Futura pronta ad entrare nella giunta Bianco

Con un comunicato nella tarda serata, il segretario comunale Di Napoli conferma che il partito, che a Catania si riconosce nelle posizioni di Nicola D'Agostino e Nico Torrisi, è impegnato nella ricerca di una personalità rappresentativa per sostituire Luigi Bosco che ha lasciato i Lavori Pubblici per entrare nel governo Crocetta. E le elezioni si avvicinano.

array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Regolamento Dehors: no agli emendamenti, ancora battaglia in Aula

Nulla di fatto. Questo ciò che emerge dalla seduta consiliare in merito al nuovo regolamento sui "Dehors", ovvero gli arredi esterni dei locali. Come preannunciato da Sudpress, doveva essere battaglia sugli emendamenti proposti dai consiglieri di opposizione (più di 100), non disposti a scendere a patti e così è stato e sarà ancora. Ludovico Balsamo, presidente della commissione commercio, che aveva presentato ben 53 emendamenti, promette: "Faremo le barricate per non far passare questo regolamento inutile per commercianti e città, e questo perchè non c'era la volontà di dibattere, l'amministrazione voleva solo che i consiglieri alzassero la mano in silenzio"
array(1) { [0]=> string(6) "Eventi" }

Il 20 e 21 luglio a Scenario Pubblico da non perdere Spelbound contemporary ballet

Spelbound contemporary ballet chiude l’11° Uva grapes contemporay dance con una speciale serata con 4 performances create dal coreografo apprezzato in tutto il mondo Mauro Astolfi.
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

Sulle elezioni ordini dei medici fuori tempo il M5Stelle chiede chiarimenti

I Senatori Catalfo, Gaetti, Taverna, Bertorotta e Giarrusso hanno inviato alla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, tramite posta certificata, una richiesta di chiarimenti sulla convocazione delle assemblee elettorali degli ordini provinciali di Catania, Palermo, Enna e Bari.
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Sgominata cosca di Brancaccio: arresti in 6 regioni, coinvolto gruppo imprenditoriale nazionale

Guardia di finanza e Polizia di Stato disarticolano una cosca mafiosa di brancaccio, responsabile di numerosi episodi di estorsione e di reati violenti, che controllava un gruppo imprenditoriale operante sul territorio nazionale. IN AGGIORNAMENTO.
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Finalmente convocata la super Camera di Commercio CT-RG-SR…forse

L'assessore barzelletta alle Attività Distruttive (che cosa ha prodotto ancora non l'ha capito nessuno) Mariella Lo Bello si è decisa a convocare, con qualche annetto di ritardo, la camera di commercio di Catania, Ragusa e Siracusa per l'insediamento del consiglio camerale. Aveva già fatto finta lo scorso febbraio poi sopraffatta dalle lettere ballerine di quell'altro campione di salto con l'asta che è il suo presidente Crocetta, che ha tentato disperatamente di coinvolgere il povero ministro Calenda nel patetico tentativo di bloccare ciò che impone la legge e nonostante la Conferenza Stato-Regioni abbia fatto fare le corse a tutti e due. E, tra le righe, ci tentano ancora. UN'AMMINISTRAZIONE REGIONALE PAZZESCA...In calce gli articoli cronistoria
array(1) { [0]=> string(8) "Speciale" }

Caos Amt: il presidente Lungaro verso le dimissioni

Anche il presidente Carlo Lungaro ha deciso di gettare la spugna e abbandonare la nave che affonda. Lo avrebbe detto lo stesso capo dell'azienda partecipata del Comune, ormai decotta, ai consiglieri comunali della Commissione Bilancio nel corso dell'ultima seduta. E dire che era il 9 febbraio del 2015 e lo stesso presidente dichiarava allora che l'Amt si trovava "in una situazione economica ottimale ed è una delle migliori aziende che si occupa di trasporto pubblico locale da Firenze in giù"
array(1) { [0]=> string(8) "Speciale" }

Aeroporto, Interdonato (Sac Service): riavviate le assunzioni, sospesi alcuni “furbetti della malattia”

Riprende l'iter finalizzato all'assunzione di personale addetto all'assistenza di passeggeri a ridotta mobilità e di guardie giurate. In settimana verrà pubblicato il bando di gara sulla Gazzetta Ufficiale per la scelta della società che dovrà selezionare gli oltre 15mila aspiranti al bacino di assunzioni della Sac Service. Se tutto andrà bene, vista l'enorme mole di domande giunta alla società aeroportuale, già nei primi mesi del prossimo anno si potranno avere le nuove assunzioni
array(3) { [0]=> string(15) "Dramma migranti" [1]=> string(12) "immigrazione" [2]=> string(8) "Speciale" }

Giovani migranti come bestie: arresti a Giarre, indagato dipendente comunale di Catania

"I Farmaci generici sì. Ma non questi qua! Assolutamente no! Per me può buttare sangue..". Si esprimevano così Giovanni Pellizzeri e Isabella Vitale nel corso di una conversazione intercettata dai Carabinieri della Compagnia di Giarre. L'indagine è sfociata nell'operazione "Camaleonte", per la quale su disposizione della Procura Distrettuale di Catania, i militari hanno posto ai domiciliari lo stesso Giovanni Pellizzeri e il figlio Mario, e applicato la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Catania a Isabella Vitale, per i reati di corruzione, falso in atto pubblico e maltrattamenti. Le vittime, erano migranti minorenni, ospitati nelle 6 strutture gestite dai tre, tra Giarre, Mascali e Sant'Alfio
array(2) { [0]=> string(8) "Politica" [1]=> string(8) "Speciale" }

Casini a Catania: “Addio centrosinistra, moderati uniamoci!”

Il leader dei Centristi per l'Europa a Catania per partecipare all'assemblea del partito, annuncia di voler cerare una forza solo di centro. E invita all'unione i moderati che fino adesso, ammette "hanno avuto divisioni all'interno ma che se si riunissero potrebbero determinare le scelte in Sicilia ma anche in Italia". Dunque un invito a rivedere le posizioni e non cadere nella tentazione di andare a mendicare posto di qua e di là. In Sicilia, tramontata la candidatura Grasso, a questo punto si cerca un nome di centro, forse lo stesso leader siciliano Giampiero D'Alia GUARDA LA VIDEOINTERVISTA AL PRESIDENTE CASINI.
array(1) { [0]=> string(15) "Senza categoria" }

Caso Riscossione Sicilia-crediti da compensare: importante iniziativa all’ARS di Luca Sammartino

La follia denunciata dalla manager della Dusty Rossella Pezzino de Geronimo del diniego di Riscossione Sicilia alla possibilità per le imprese di compensare i crediti certificati con i debiti derivanti dalla "rottamazione" delle cartelle, continua a provocare interventi che mettono in pressing gli organi competenti a restituire giustizia e ragionevolezza alla materia fiscale già di per sé parecchio punitiva. Il deputato regionale Luca Sammartino ha depositato un'interrogazione e, con i colleghi Nicotra, Ruggirello e Sudano, una mozione che impegna il governo regionale, socio di Riscossione Sicilia, a dare precise disposizioni.

Copertina

Piramidi dell’Etna, il Ludum a caccia di “Turrette” patrimonio da tutelare

Sono nascoste tra filari di vigne o alberi da frutta. Si mimetizzano con il colore scuro del terreno, per via della roccia lavica con cui sono state costruite. A base rettangolare o quadrata, con altari sulla sommità, e ad ovest, in alcune ancora ben visibile, una rampa d'accesso. Tutte sono strette tra recinti di muretti

Scandalo Rifiuti, il sindaco di Vittoria Moscato denuncia: “Per colpa della Regione ai comuni il danno e la beffa!”

É proprio uno scandalo, non può certo più definirsi "emergenza" quella che si ripete ogni anno da decenni e che viene per di più denunciata con costanza dai vari sindaci sul territorio: è una vergogna con risvolti criminali che non si capisce perché non vengano sanzionati dalle autorità competenti. Tra i più decisi nella denuncia il sindaco di Vittoria Giovanni Moscato, tra i primi tre comuni della Sicilia nella raccolta differenziata, che adesso rischia di perdere le premialità e addirittura averne un danno a causa di una gestione colpevolmente, se non dolosamente, dissennata da parte della Regione.

Arcidiacono su Corso Martiri: “Bianco si compiace per meriti che non gli appartengono”

Il vice presidente vicario del consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono, dopo la conferenza stampa del sindaco Bianco che annuncia per ottobre l'avvio di alcuni cantieri, ha invito una nota che riportiamo integralmente: "Sarebbe stato legittimo il compiacimento del sindaco Bianco se per annunciare il raggiungimento del minimale risultato della pubblicazione dei bandi per le opere di urbanizzazione (meno dell’1% del totale dell’investimento previsto) avesse tenuto un atteggiamento più sobrio e realistico dei fatti della lunga storia del risanamento di Corso dei Martiri, anziché ricondurre esclusivamente a se stesso e alla sua Amministrazione meriti che non gli appartengono."

Il PRG e la scandalosa gestione del territorio: ennesima variante, ora tocca al Centro Direzionale Cibali

Ancora una variante al Piano Regolatore Generale di Catania che rimane quello del 1969, il cosiddetto "Piano Piccinato: VERGOGNA MONDIALE UNA CITTÁ DA 48 ANNI SENZA PIANO REGOLATORE!  E mentre nulla si muove sul fronte della realizzazione del nuovo piano, promessa dal sindaco Bianco ben quattro anni fa in campagna elettorale, si preferisce procedere a colpi di varianti, con l'ultimo caso relativo al "Centro Direzionale Cibali". Già oggetto d'interesse negli anni '80, con la creazione del Consorzio Centro Direzionale Cibali, per la realizzazione di strade, parcheggi, abitazioni, uffici, giardini, parchetti e negozi, progetto arginatosi prima ancora di partire, la riqualificazione dell'area, ben 18 ettari di terreno, è stata approvata con una  delibera della Giunta Bianco,  su istanza del Consorzio, trasmessa per l'approvazione definitiva al Consiglio Comunale

Scandalo rottamazione cartelle: Il caso diventa nazionale, approda in parlamento ma il governo tace

La coraggiosa iniziativa intrapresa da Rossella Pezzino de Geronimo della Dusty di Catania per consentire la compensazione dei crediti certificati con i debiti fiscali derivanti dall'accesso alla cosiddetta "rottamazione delle cartelle" sta ottenendo il giusto risalto nazionale, smascherando l'intento criminale di un sistema che pretende di fare cassa distruggendo le aziende nazionali: una vergogna oltre che l'ennesima dimostrazione di una totale inadeguatezza nell'affrontare la crisi del paese che non si può salvare se si affossa il suo tessuto produttivo. Il senatore Lumia ha presentato una interrogazione parlamentare che sintetizza il paradosso di una vicenda grottesca in cui tutti scaricano su altri responsabilità che sono proprie: TUTTI INCAPACI!

Il bando San Berillo e l’illusione risanamento Corso Martiri della Libertà

Corso Martiri è stato inserito nel progetto di risanamento di San Berillo, di cui è uscito un Bando appena la scorsa settimana, ma per il momento gli interventi previsti nemmeno toccherebbero i 3 grandi lotti incompiuti e abbandonati. La gara per il "completamento del risanamento del rione San Berillo" riguarda la realizzazione di aree a verde pubblico, aiuole e qualche panchina e un campo sportivo in via De Nicola,vicino alla stazione, per un importo di quasi due milioni di euro. Bazzecole rispetto alle cifre enormi che ci vorrebbero per il risanamento di corso Martiri che così come starebbero le cose è diventato solo un miraggio

Delitto coniugi di Palagonia, l’avvocato Catania ha chiesto la nullità di alcune perquisizioni

Nuova udienza per il duplice omicidio dei coniugi Solano di Palagonia. La difesa dell'imputato, Mamadou Kamara, sostenuta dal penalista Gianna Catania, ha richiesto che vengano dichiarate nulle le perquisizioni effettuate nell'alloggio dell'ivoriano accusato dell'efferato duplice omicidio, allora ospite del Cara di Mineo. All'epoca dei fatti l'imputato non venne informato del mandato emesso dalla Procura di Catania. L'avvocato della famiglia Solano: "Effettueremo le dovute verifiche". Prossima udienza fissata per il 12 ottobre 2017

Fontanarossa, cresce presenza Easyjet, l’ad Sac Torrisi: “i nostri investimenti aiutano senza aumentare tariffe”

"Gli investimenti che la Sac ha effettuato e sta effettuando non ricadranno sulle compagnie aeree che transitano a Catania e quindi sugli utenti che pagano il biglietto la cui tariffa dipende anche dalle tasse degli aeroporti". Ad assicurarlo è l'Amministratore delegato della Sac, la società che gestisce l'aeroporto di Catania, Nico Torrisi, nel corso di un incontro per presentare le nuove iniziative della compagnia Easyjet per Catania VIDEO INTERVISTA

Elezioni regionali: i siciliani di Forza Italia scrivono a Berlusconi “il candidato alla presidenza sia nostro”

"Si convochino nel più breve tempo possibile gli organismi di Forza Italia perchè si arrivi alla definizione del candidato alla Presidenza della Regione Siciliana che non può non essere individuato che all'interno del nostro partito e, comunque, esclusivamente fra coloro i quali sono stati sempre coerentemente all'opposizione dei governi del Centro Sinistra di Crocetta, di Renzi o di Gentiloni"

Il rettore decaduto Pignataro nella “Cabina di Regia” del sindaco Bianco: CI STA PERFETTAMENTE!

Giunge alle 16.31 il comunicato dell'Ufficio Stampa dell'amministrazione Bianco che annuncia la soluzione trovata alla crisi della città. Il titolo del comunicato è ultra comico: "Piano riequilibrio: Bianco, “Pignataro nella Cabina di regia”", davvero divertente considerato che proprio il Piano di riequilibrio risulta misteriosamente scomparso  da 286 giorni e nessuno ha idea in quale complice cassetto sia finito. Evidentemente occorreva uno specialista in caccia al tesoro e credono di averlo trovato. Il comunicato, come al solito, lo proponiamo nella sua versione integrale e, sempre come al solito, non crediamo sia necessario aggiungere nulla.

Clamoroso: la Dusty di Rossella Pezzino vince contro Riscossione Sicilia. E vale per tutti i contribuenti

La battagliera manager Rossella Pezzino de Geronimo dell'azienda catanese Dusty leader nel settore dei rifiuti, la scorsa settimana aveva lanciato l'allarme dalla trasmissione de La7 "In Onda": "Lo Stato pretende le tasse ma non ci paga", avendo avviato nel contempo un contenzioso innanzi la giustizia tributaria che adesso le ha dato ragione. Riscossione Sicilia aveva infatti negato la possibilità di compensare i debiti fiscali derivanti dalla rottamazione delle cartelle con i crediti certificati, che adesso sarà invece possibile su tutto il territorio nazionale. Una sentenza innovativa quella ottenuta da Dusty che si ribalta su tutti i contribuenti che adesso potranno fare altrettanto.

Caos Amt: solo 37 mezzi in giro e tanta rassegnazione

Situazione sempre più disastrosa sul fronte della circolazione degli autobus a Catania. Sulle strade catanesi pare ci siano soltanto 37 mezzi, un quarto di quanti ce ne dovrebbero essere di norma. E in più molti di questi non hanno climatizzazione a bordo, nonostante le temperature africane di questi giorni. Il rischio guasti è sempre alto, a causa dell'usura dei vecchi bus in circolazione, con la diminuzione ulteriore del servizio di trasporto su ruote, già mancante di diverse linee soppresse

Il mare negato, il video denuncia di Catania Bene Comune

Ad appena tre settimane dalla denuncia sull'inquinamento ambientale di Plaia e scogliera di Catania, il movimento Catania Bene Comune di Matteo Iannitti pubblica un video, realizzato anche con la collaborazione di Francesco Nicosia, che crediamo sia utile per spiegare la situazione del mare di fronte all'istituto nautico, dove è stato aperto con forte ritardo il solarium del Comune, e alla Plaia. Ve lo proponiamo

“Vadi al cinema assessore D’Agata, vadi, vadi…”

Con un comunicato ufficiale diramato a tutte le redazioni giornalistiche, l'Ufficio Stampa del comune di Catania ha informato l'opinione pubblica mondiale dell'essenziale impegno dell'assessore della giunta Bianco Saro D'Agata che ha alcune tra le deleghe più importanti dell'amministrazione, Rifiuti, Canili, Mobilità e Legalità: con tutti gli appalti scaduti, in proroga e contestati. "Vadi al cinema, vadi, vadi Mega Assessore Galattico" direbbe il compianto Fantozzi...

Bufera sull’ordine dei medici di Catania: le elezioni finiscono in parlamento

I medici catanesi sono stati convocati per rinnovare il consiglio direttivo del proprio ordine professionale in piena estate, violando circolari ministeriali e le indicazioni dell'organismo nazionale, con ciò scatenando malumori interni e persino un'interrogazione del Movimento 5Stelle. Sullo sfondo l'obiettivo di limitare la possibilità di una lista alternativa agli uscenti e le ambizioni personali per le prossime elezioni regionali. L'ordine catanese già coinvolto nella strana vicenda della fondazione con gli incarichi a vita.  Il precedente dell'assemblea agostana con il mutuo milionario per acquistare la nuova sede.

Caos Amt: caldo record ma l’azienda ordina “bus in movimento anche senza aria condizionata”

"Il regolare servizio di trasporto pubblico deve essere garantito anche in presenza di autovetture con climatizzatore guasto". Suona quasi come una beffa, una follia, dopo l'episodio di ieri in cui una signora, a San Giorgio, è svenuta all'interno di un autobus della linea 935 per il forte caldo a causa della mancanza di aria condizionata nella vettura. Invece è la comunicazione ufficiale che è stata diramata oggi ai dipendenti dell'Amt dal dirigente alla produzione Isidoro Vitale

Pasticcio Nettezza Urbana: sciopero e nuovo incontro il 26, la Sicilcar “smentisce” a Sudpress

Il pasticcio Nettezza Urbana tra Comune e Sicilcar, l'azienda che si occupa, per conto dell'Amministrazione comunale, di “riparazione, manutenzione, lavaggio ed ingrassaggio di automezzi e motoveicoli adibiti alla Nettezza Urbana” sembra rimanere tale. Oggi l'annunciato sciopero dei dipendenti con il sit-in davanti la prefettura. I lavoratori che chiedono chiarezza sul loro futuro e di capire chi pagherà liquidazioni, ferie e contributi previdenziali per gli ultimi tre mesi del 2016, con i rappresentanti sindacali, sono stati  ricevuti dal capo di gabinetto del Prefetto. Ma nulla, devono rivolgersi all'ufficio provinciale del lavoro, con un incontro già fissato il 26 luglio, per ottenere un confronto con il vertice della Sicilcar, ancora oggi assente, che però scrive a Sudpress per "smentire"

Niente aria condizionata sul bus Amt, donna si sente male. La Fast Confsal: “malore annunciato!”

Una donna si è sentita male mentre si trovava all'interno di un autobus della linea 925 a San Giorgio, costringendo così il mezzo fermarsi e a chiamare i soccorsi. La signora di mezza età è stata rianimata dal personale dell'autoambulanza intervenuta sul posto che l'ha poi condotta in ospedale dove le sono state prestate le cure del caso. "Un malore praticamente annunciato!" tuona Giuseppe Cottone della Fast Confsal che insieme ai colleghi sindacalisti della Faisa Cisal da tempo denuncia il problema. Il mezzo era infatti senza aria condizionata e così, data l'alta temperatura che si è raggiunta stamattina già all'esterno, intorno ai 40 gradi, quella all'interno dell'autobus sarà stata di gran lunga più alta

Speciale

Cronaca

Eventi

Sport

Al voto

Login Digitrend s.r.l